Penna 3D: cosa farsene?

Hai sempre sognato di poter disegnare ogni tipo di oggetti in tre dimensioni? Ebbene, con la penna 3D, ora è possibile! In passato dispositivo professionale riservato agli ingegneri, la penna 3D è andata rapidamente incontro a una grande diffusione e chiunque al giorno d’oggi può concedersene una. Ormai le gioie della progettazione 3D sono assolutamente alla portata di tutti. Ma a cosa serve esattamente una penna 3D? Qual è la sua reale utilità?

Penna 3D per tutti i gusti

Proposto dall’azienda Engadget, il prototipo 3Doodler ha permesso di rivelare al mondo tutto il potenziale delle migliori penna 3D. Mano a mano che i progettisti hanno migliorato il processo di stratificazione digitale delle punte, nuovi modelli hanno visto la luce. Di fatto, la competizione sul mercato delle penna 3D è accanita. Su alcuni siti di e-commerce è infatti ormai possibile acquistare una penna 3D economica ma tuttavia funzionale quanto qualsiasi modello di alta gamma.

Uno strumento creativo molto divertente

Ma a cosa serve possedere una penna 3D, ci si potrebbe chiedere. Questo tipo di dispositivo è per sua natura molto innovativo, nel senso che stimola gli utenti a spingere all’estremo le proprie capacità creative. Così, con una penna 3D, è possibile realizzare ogni sorta di oggetti e di forme per mezzo della semplice pressione del dito. In più, la penna 3D rimane comunque uno strumento creativo artistico abbordabile: puoi utilizzarlo qualunque sia la tua professione, livello di capacità e condizione economica.

Perciò, che tu sia un emerito architetto, un apprezzato designer o un dilettante alle prime armi, non ti sarà difficile trovare un senso all’utilizzo di questo accessorio di progettazione in tre dimensioni. Fai subito il primo passo, lasciati tentare da una penna 3D: non te ne pentirai!